position-6

 

DA ADMIN >>>>>  

I nostri amici di Desio, non contenti dell' en plein di Pontedera, sembrano non trovare pace e, dopo la chiusura del loro torneo interno DAC Ratti, ripartono a tutta birra organizzando nientemeno che una .."notturna".  E lo fanno nel modo più complicato possibile, riprendendo una delle specialità più ostiche del tiro di precisione con l'aria compressa , la Classe BRAC BR 50.

Per coloro che non hanno familiarità con questa particolare specialità della disciplina BRAC, alcuni brevi cenni sulla sua storia, che poi è quella del Bench Rest che pratichiamo attualmente.

ll suo nome originale è "BR 50 Target" e deriva, appunto, dal numero dei "target" che riporta il suo bersaglio. Anche se oggi è praticata molto poco, è stato l'elemento determinante che ha consentito l’ingresso delle carabine ad aria compressa nel mondo del Bench Rest.

Larry Brown un tiratore di S.Diego (Ca), una pietra miliare nell'universo del tiro di precisione da banco, stabilì, all'inizio degli anni '80 una serie di regole , disegnò un bersaglio da utilizzare e, in pratica, diede origine alla disciplina di tiro Bench Rest. Iniziarono così le prime competizioni sportive di tiro di precisione da banco standardizzate da un regolamento ed un bersaglio comune per tutti i praticanti.
Larry non si limitò a coinvolgere in questo nuovo gioco i tiratori con armi a fuoco ma, 
novità assoluta per l’epoca, introdusse in questa disciplina l’uso di armi ad aria compressa, di cui era grande appassionato.
Non possiamo quindi esimerci dal considerare Larry “Padre fondatore” del Bench Rest Aria Compressa (BRAC).
Prove e sperimentazioni successive sulla disciplina BR 50 Target, hanno portato poi alla nascita di una Federazione Mondiale, peculiare del BR (WRABF), a nuove regole ed a nuovi bersagli.
Regole e bersagli che attualmente tutto il mondo utilizza per le competizioni di BR sia a fuoco che ad Aria Compressa.

BRAC Italia, ha appositamente tagliato, dal regolamento originale statunitense di BR 50 Target , un regolamento Nazionale, sfrondando tutto quanto attinente le armi a fuoco. Limitato cioè all'impiego di sole carabine ad aria compressa. Ha individuato quattro distinte categorie di partecipazione e lo ha denominato "Classe BRAC BR 50".


Faccio rimarcare un punto importantissimo

In questa specialità, Il bersaglio (per chi non ancora lo conoscesse. lo mostro di seguito):

si utilizza su una distanza di 25 metri ma...... fate tutti molta attenzione!!, Seppure all’apparenza sembri un target semplicissimo ed ...accessibile, con quei bei centroni larghi.... Non lo è affatto!!
La mancanza di un qualsiasi riferimento sul cerchio del massimo punteggio (10) rende molto più difficile l’azione di mira. Provare per credere.
La sua punteggiatura, oltretutto, a seconda della posizione dei fori sulle visuali, può essere  positiva o negativa, pertanto ottimi tiri su molte visuali del bersaglio, possono essere, in pratica, ...."vanificati" da qualche padella che non manca mai.

Buon divertimento agli Amici di DAC che, per l'occasione, saranno affiancati da alcuni tiratori di  Bresciashoot e di Airshooting Desio.

Sicuro che, per l'occasione, l'agonismo ed una buona grigliata saranno assicurati.