position-6

DA MARCO GONELLA   >>>>>

Due giornate memorabili hanno caratterizzato le gare conclusive del Campionato Nazionale BRAC Italia Libertas BR 25, svoltesi durante il weekend 28/29 Aprile 2018 presso

il T.S.N. di Pontedera, ormai conclamata sede ufficiale delle nostre finali BRAC.

 

Lo storico poligono quest’anno si è dimostrato, oltre che ben attrezzato, ancora più efficiente, attraverso molteplici modifiche alle linee di tiro, realizzate appositamente per la nostra finale.

Un particolare ringraziamento ed un piccolo riconoscimento da parte di BRAC Italia va, pertanto, al suo Presidente, Alberto Sevieri,   pluriblasonato tiratore in campo Nazionale, Europeo ed Olimpico (Seul 1988),  che, per questa occasione,si è dimostrato disponibile oltre ogni aspettativa, facendo fronte alle innumerevoli esigenze che una competizione quale il nostro Campionato Nazionale,  necessariamente, comporta.

Fortunatamente, per questa edizione, le molto note ed altrettanto temute condizioni climatiche, caratterizzate sopattutto dalla presenza di forti correnti d’aria che, di norma, contraddistinguono il TSN di Pontedera, si sono mantenute entro limiti del tutto accettabili, per tutta la durata dell’evento.

Sia Sabato che Domenica, infatti, le linee di tiro sono state interessate da un vento in regime di brezza leggera, raramente tesa (1,5/ 4 mt sec.) che, seppure incostante, ha reso meno gravosa e molto più controllabile la sua interpretazione  da parte dei finalisti, attraverso i molteplici segnavento disposti lungo le linee.

 

Sabato 28 Aprile, dopo le canoniche verifiche cronografiche delle carabine in gara, è iniziata la Finale del Campionato.

Concentratissimi, tutti i concorrenti si sono alternati regolarmente alle linee, nelle loro posizioni, stabilite dall’Organizzazione attraverso  griglie di partecipazione accuratamente predisposte,  rendendo fluida l’intera competizione nel preciso rispetto dei tempi programmati.

Apprezzabilissimo, come sempre, l’operato dei componenti lo Staff di BRAC Italia, designati alla punteggiatura dei bersagli. Antonella De Santo e Giampaolo Cusati, hanno svolto questa incombensa di grande responsabilità con precisione e rapidità tale da permettere, al termine di una sessione di tiro, di poter visualizzare i risultati della sessione precedente.

Parimenti efficace l’operato dei tiratori, momentaneamente liberi  da impegni di gara, nelle operazioni di sostituzione/allestimento dei bersagli.

Regolare e precisa la conduzione delle dieci sessioni di gara (cinque + cinque) da parte dei Direttori di Tiro, scelti tra i rappresentanti delle varie Associazioni e designati a tale incarico. Da rilevare un ottima performance di Giuseppe Fazio,  Coordinatore di “Catania A.B.R., un Sodalizio al suo esordio tra le nuove Associazioni di BRAC Italia, che ha, in pratica, dato inizio alla finale, dirigendo con impegno e serietà la sessione di apertura del Campionato, il primo relay in categoria Diopter. 

 

I relais relativi al primo dei due bersagli di gara previsti per ogni concorrente nelle categorie Sporter, Springer, Diopter, Superspringer ed Unlimited “A”, hanno occupato l’intera mattinata di Sabato. Una breve interruzione per un veloce ristoro e, nel primo pomeriggio, sono partiti quelli del secondo bersaglio, concludendosi con le premiazioni di rito e l’attribuzione del titolo di Campione Nazionale BR 25 per le citate cinque categorie.

 

Si sono distinti:

Sergio Bombardieri in Unlimited “A”

 

Davide Bove in Sporter

e Giuseppe Belloni in Diopter

Tutti appartenenti all’ormai affermato sodalizio DAC (Desio Aria Compressa).

Il giovanissimo Marzio Corradini dell’ASD Friuli Venezia Giulia, conquista la massima posizione sul podio nella categoria Springer....

 

....mentre, per le “old ladies” della categoria Superspringer, il titolo va a  Luigi Bottani, anch’esso di DAC.

 

Di seguito i risultati ottenuti dai concorrenti nella prima giornata della competizione ed i relativi podi:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La mattinata di Domenica ha visto impegnati  i finalisti della categoria Unlimited”B” che, con le loro due sessioni di tiro, chiudono il Campionato Nazionale.

Le stesse condizioni climatiche del giorno precedente, unite alla maggior potenza delle armi impiegate ma, soprattutto, l’elevato spessore dei concorrenti finalisti in Unlimited “B”, hanno concorso alla produzione di risultati di tutto rispetto nella categoria.

Giovanni Ricci Maccarini, del TSN  Lugo di Romagna, gran tiratore dell’Unione, ha superato di solo un punto (495,13) un altrettanto performante Franco Garbani (494,18), Campione Nazionale BRAC 2017 e Aldo Boncompagni dell'ASD Umbria F.T. (491,11), in un accesa e combattutissima sfida, aggiudicandosi la prima posizione sul podio.

 

Seguono i risultati ed il podio della categoria:

 

Subentrano, ai tavoli di tiro, i concorrenti della “Coppa dell’Amicizia”, un Torneo a squadre che già dall’anno passato caratterizza la giornata conclusiva della competizione di tiro presso Pontedera.

La gara in questione è un’Open a due categorie, l'Unlimited “A” e la Springer, destinata ai concorrenti rimasti esclusi dalle graduatorie finali della fase Postal di Campionato. Sei squadre iscritte, due tiratori per squadra, un bersaglio secco ognuno per categoria e, come per il Campionato, la più alta somma dei due risultati conseguiti per aggiudicarsi il primo posto. Uno scontro rapido quanto appassionante ed il Trofeo in palio

viene assegnato alla squadra dell’ASD Friuli Venezia Giulia

ed ecco i risultati della gara:

 

Chiudono la giornata e l’intero evento, le premiazioni tra applausi, sorrisi e qualche inevitabile battuta che, in occasioni del genere, non può mai mancare.

Non restano che i saluti, le attrezzature tornano nei portabagagli e tra abbracci e stette di mani, tutti noi, lasciando Pontedera, ci ripromettiamo di rincontrarci qui il prossimo anno, con gli stessi propositi, la stessa passione, la stessa allegria.

 

Dall’Ente Organizzatore, complimenti e ringraziamenti ai Coordinatori Locali che, con il loro operato, hanno consentito alla prima fase (Postal) di Campionato di svolgersi con la massima regolarità e concludersi al meglio.

Complimenti a tutti i partecipanti alla finale a confronto diretto, seconda fase del Campionato, che hanno contribuito a costruire questo evento, rappresentato da due intense ed impegnative giornate di competizione, rendendolo entusiasmante, piacevole e divertentissimo.

Complimenti che vanno estesi ai simpaticissimi componenti delle due nuove Associazioni che hanno partecipato per la prima volta con grande entusiasmo, Catania Air Bench Rest e Airshooting Desio.

La disciplina del BR ad aria compressa e questa sua ormai  “classica di circuito”, Il Campionato Nazionale BRAC Libertas BR 25, rappresenta un’ulteriore dimostrazione di quanto questa giovane realtà, quale è il Polo BRAC Italia, si stia affermando e consolidando sempre di più nell’ambiente Nazionale del tiro di precisione.

La capacità divulgativa e di aggregazione che, attraverso il Web, sta dimostrando questo nostro Polo, ne fornisce ampio riscontro. Lo confermano, proprio in questa occasione di incontro, le nuove Associazioni ed i molti nuovi concorrenti che vi hanno preso parte.

Sodalizi il cui numero è, tra l'altro, sempre più in crescita, così come cresce l'adesione agli stessi di nuovi appassionati.

L’Organizzazione non può se non essere orgogliosa dell’impegno e della serietà che tutti voi ponete nel far crescere di valenza BRAC Italia e nel migliorarvi sui tavoli di tiro.

Un sentito grazie a tutti da parte del Comitato Organizzativo e di Gestione di BRAC Italia.

 

Arrivederci tutti, quanto prima, ai prossimi eventi che, con il vostro attivo contributo, cercheremo di migliorare ancora di più, per  offrirvi sempre maggiori ritorni di soddisfazione e divertimento.