position-6

 

DA ADMIN  >>>>>> Ci siamo...

 

Di seguito il Bando relativo all'evento in titolo.  Ormai siamo in corto finale...

non resta che attendere le liste definitive dei concorrenti ammessi alla Finale di Campionato.

BRAC Italia augura....

 

DA ADMIN  >>>>>  Un saluto a tutti voi

Da tempo pensavo che sarebbe stato interessante poter introdurre qualche video d'interesse, nostro oppure proveniente da altre fonti, all'interno dei nostri articoli.

Alla fine ho trovato come fare... 

Pertanto vi invito tutti a produrne qualcuno durante le vostre  gare. Le immagini sono estremamente significative ma un bel video che riprende le fasi salienti di un nostro evento credo sia ancora meglio...

Qualcosa del tipo che segue, prodotto dai nostri amici di Catania, ai quali facciamo i nostri complimenti !!

 

 

 

 

DA MAURIZIO LINO  >>>>> 

Domenica 18 marzo 2018 al poligono Air-Fire di Ribera si è disputata la selezione per la finale nazionale di Bench-Rest. Competizione patrocinata dal Centro Nazionale Sportivo LIBERTAS la cui funzione promozionale è riconosciuta dal CONI. Torneo Nazionale che da Ottobre 2016 ha visto cimentarsi nella  selezione oltre 200 tiratori con carabina ad aria compressa, sempre sulla distanza di 25 metri, che si impegnano al massimo per  centrare un bersaglio  di 2 millimetri, con mezzo grammo di piombo che vaga per 25 metri, tra vento e parabole tutt’altro che rettilinee.

Occorre molto allenamento ed indiscussa bravura per posizionarsi ai vertici della graduatoria di accesso alla finale nella categoria di appartenenza ma, per i veri appassionati, tutto si fa più semplice in quanto considerano il “Bench Rest” una delle discipline di tiro tra le più affascinanti.

 

I nostri risultati di questa ultima gara di fase Postal del Campionato nazionale, hanno visto  nella categoria SPRINGER  con un punteggio di 220.1/250 al primo posto il Riberese Giovanni Gulino,

seguito da un altro  altro Riberese, Giovanni Corsentino 210.1. Terzo l'Agrigentino Nello Raeli 197.3.

 

Per la categoria Unlimited-A si è aggiudicato il primo posto con 219.2/250 il Saccense Donatello Gulino, seguito, con 219.2/250 il riberese Accursio Vitabile.

 

La categoria Diopter ha invece visto conquistare il primo posto da  Mario Tavormina con 154.2/160, seguito da  Accursio Vitabile con 153.2, entrambi di Ribera.

 

Arrivederci pertanto alla finale di Pontedera con l'augurio che tutti i partecipanti possano, come sempre,  divertirsi indipendentemente dai risultati che conseguiranno... 

 

In qualità di Presidente del sodalizio rammento che il 15-04-2018 presso il nostro Poligono è prevista una competizione "open"  di bench-rest. Con l'occasione, si procederà alle premiazioni relative alla nostra competizione interna parallela al Campionato Nazionale.

DA MARCO GONELLA  >>  Un saluto a tutti voi...

Lo scorso 11 Marzo, abbiamo concluso la componente Postale del Campionato, ed aggiungerei che per concluderla non abbiamo certo scelto il giorno migliore... Sapevamo che le previsioni non sarebbero state proprio favorevoli ma quello che è successo oggi è stato veramente eclatante... Ore 8,30, non si riusciva nemmeno a montarle le wind flags... Il vento se le portava via e gli alberi attorno si flettevano come fuscelli... Cosa fare ? Considerati i risultati in classifica dei nostri amici del Nord che questi problemi nemmeno se li sognano, si fa strada l'idea di rinviare. E' l'ultima possibilità di strappare qualche punto in più in classifica, perchè rinunciarci, lanciandoci come sempre contro un ventaccio della malora ?..

Ci attardiamo chiacchierando quando, improvvisamente, un calo completo di vento !! Uno, due, cinque, dieci minuti. Noi non abbiamo nemmeno predisposto i bersagli ... Che fare ? Decidiamo di provarci e, rapidamente, si mettono i nominativi sui cartelli e si appendono ai portabersagli. Il vento è completamente ..."assente"!! Inizia il primo relay e, con lo start del tempo, comincia a farsi sentire qualche piccolo refolo... "Niente di preoccupante" pensiamo tutti... "Magari rimanesse così", nessuno aveva certo immaginato di tirare GARA 6 in assenza di vento. Si sarebbero stravolte le caratteristiche di base del nostro campo....
Ed infatti , in un malefico crescendo, ecco che, in un paio di minuti, ritorna il nostro caro amico con tutta la sua sguaiata e beffarda energia.. GARA 6 ormai è bella che partita, siamo tutti troppo motivati per fermare tutto e rimandare a momenti migliori. Siamo li, seduti, con i bersagli davanti e per tutti, proseguire diviene una specie di sfida, anche se siamo tutti consapevoli di quali saranno le conseguenze...
Cosa verrà fuori ?? .... Chissenefrega !!! Fanc*** il vento !! Correzioni di 5/6 centimetri (nei momenti di più scarsa intensità) a destra oppure a sinistra, visto che il nostro "amico" ballonzola, come sempre, da una direzione all'altra...
Posso farvi una confessione ? Alla malora i risultati !! Così ci si diverte veramente! E quando scappa un nove o, ancora meglio, un dieci, da una correzione che ha quasi dell' impossibile, quella si che è una gran bella soddisfazione !!
Date un'occhiata a questo video (ascoltando anche il relativo sottofondo audio) per farvi un'idea di cosa intendo.   Sarei curioso di sapere se altri tiratori che partecipano a questo Campionato hanno mai gareggiato in condizioni simili....

Alla fine, dando a freddo un'occhiata ai risultati, proviamo a quantizzarla la valenza di un 240,03 di Mauro in Unlimited "B", oppure di un 152,01 di Loris in Diopter, o, ancora meglio di un 229,04 di PIno in Springer.
Cosa sarebbero riusciti a fare senza l'handicap che gli ha procurato il vento? Che risultati avrebbero ottenuto, utilizzando qualcuna di quelle linee ..."preferenziali" di BRAC dove Eolo non mette il naso soltanto perchè non riesce a farlo...?

Questa è la differenza e da queste riflessioni nasce, in tutti noi di Roma, ancora di più stimolo e passione nel portare avanti il "nostro gioco"...
Poi se qualcuno dei BRAC-ers riuscirà, in qualche modo (magari ripescato), a sedersi ai tavoli di Pontedera, dove l'amico Eolo non fa sconti a nessuno come qui da noi, allora, non ad armi, ma a vento pari, il "nostro gioco" si farà veramente mooolto più interessante......

Allego, senza un minimo di vergogna, i nostri risultati che, in ultimo, considerata la giornata in cui sono stati ottenuti, non sono nemmeno così disastrosi come li abbiamo immaginati mentre eravamo intenti a ..."tirarli fuori".. 

Aggiungo un grande ....

 

.........per tutti i tiratori che accederanno alla finale. Noi non abbiamo alcuna speranza di riuscirci ma, credeteci, non per questo rinunceremo mai a provarci.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

https://youtu.be/OdtDefVrs9s

 

DA MARCO GONELLA   >>>>>  Buona serata a tutti voi,

Giampaolo Cusati ha aggiornato le graduatorie provvisorie di accesso alla finale di Campionato, con i risultati della penultima sessione Postal della nostra competizione...

Resta un'ultima occasione per coloro che necessitano di un piccolo passo avanti  per aggiudicarsi l'ingresso in finale.  Per loro raccomandiamo massima concentrazione possibile e, perchè no ? Auspichiamo anche un pizzico di fortuna in più che non fa mai male...

Per quanto riguarda la località presso la quale si svolgerà la nostra finale, la decisione è presa. Torneremo dal nostro amico Alberto Sevieri al TSN di Pontedera.   Abbiamo vagliato altre possibili alternative tra le quali un paio di TSN al Centro Nord ed il campo di tiro Romano di BRAC Italia.  Gli spazi disponibili, soprattutto in ragione di linee attrezzate, in ultimo, ha fatto ricadere la nostra scelta su Pontedera, località ormai storica per le finali di BRAC Italia.

La grande disponibilità di Alberto nei confronti del Polo paga ampiamente la scelta. Tredici linee , quest'anno completamente attrezzate, i locali dove poter punteggiare i bersagli di gara in tutta tranquillità, l'armeria a disposizione per la custodia delle carabine dei partecipanti, gli orari di accesso alla struttura svincolati da qualsiasi impedimento, la possibilità, per coloro che decidessero di raggiungere Pontedera con camper o roulottes, di poter soggiornare all'interno dell'area del TSN sono tutti elementi che fanno la vera differenza.

Certo, sappiamo tutti, per pregresse esperienze, che Pontedera è un poligono ..."impegnativo". Il vento, unico vero   grande avversario dei tiratori di BRAC, di certo non manca e, per chi è abituato a gareggiare su linee più protette, costituisce un bel problema.  Forse proprio per queste sue prerogative si dimostra un'ottima palestra di confronto, non concedendo sconti a nessuno.

Per accedere al podio, serve tutta l'abilità possibile per valutare e contrastare le correnti ascensionali ed continui salti di direzione dell'aria lungo tutte le linee di tiro, basta dare un'occhiata ai segnavento dell'immagine che precede per farsi un'idea della situazione. Il gioco si fa così più complesso e, soprattutto, più intrigante per tutti, stimolando maggiormente le capacità di ognuno ed accrescendo, in tal modo, lo spirito agonistico che animerà la competizione.

Anche la data della finale è stata stabilita, sarà l'ultimo week-end di Aprile che vedrà i finalisti scontrarsi per il podio.

Non resta, quindi, che  GARA 6 a separare i concorrenti dall'evento più importante del nostro Campionato.

Auguriamo, pertanto, a tutti di poter migliorare ancora di più, in quest'ultima occasione, le loro posizioni in classifica.

 

Di seguito le graduatorie provvisorie dopo i risultati di GARA 5, scaricabili, anche in formato .pdf, dall'area download nel menu in testa alla pagina home del portale :

(problematiche legate alla baseline SW del portale, non consentono di inserire immagini al di sopra di particolari dimensioni. Può risultare pertanto difficoltoso distinguere appieno il contenuto delle tabelle che seguono. In ogni caso, in aggiunta alla possibilità di scaricarle in versione .pdf dall'area "download", basterà trascinare la tabella nel desktop del proprio PC per distinguerne meglio i particolari.)   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

    

 

 

DA MAURIZIO LINO  >>>>>

 

Seconda gara provinciale tiro al bersaglio a dieci metri con carabine dotate di mire metalliche.

Nemmeno la pioggia è riuscita a fermare la carica dei 14 tiratori provenienti da Ribera, Sambuca di Sicilia, Cianciana  e Sciacca, impegnati nella seconda sessione della gara provinciale di tiro a segno a dieci metri.

Si comincia a tirare sotto una pioggia battente, fuori dalle linee di tiro, si alternano sotto  l'ombrello  il presidente  Maurizio Lino e il commissario di gara Enzo Tramuta  al termine di  ogni round per procedere al cambio dei bersagli.

Una giornata fredda e piovigginosa ma ricca di risultati alti con gran soddisfazione dei concorrenti.

Si classifica al 1° posto il Saccense Domenico Piazza (209/36) con il moglior cartello della giornata.

2° il Riberese Giovanni Corsentino (208/38),  3° Tommaso Pedalino (205/36), 4° Sebastiano Cuffaro (204/39),  5° il sambucese  Fino Amodeo 204 - 38, 6° il ciancianese Pietro Bosciglio (197/63),

Il trofeo per il miglior bersaglio se lo aggiudica Sebastiano Cuffaro Piscitello con 39/40, mentre nella categoria Juniores si aggiudica il podio Pier Giuseppe Leo con 159 punti.

Grazie a tutti i partecipanti e un arrivederci alla prossima occasione.

Di seguito il gruppo dei concorrenti 

ed i tiratori che hanno conquistato il podio....